Accademia Pedagogia Viva

Nuove Strategie didattiche per una Scuola in trasformazione

Come gestire i problemi più ricorrenti in aula e sfruttare le nuove possibilità offerte da neuroscienze, educazione emozionale e pedagogia viva.

Un percorso che ci è stato chiesto tantissime volte, che partisse dalle problematiche più diffuse nei contesti educativi e analizzasse le diverse possibili soluzioni. Ma non ci limiteremo a questo, parleremo delle strategie preventive e della progettazione educativa, partendo dai tanti spunti che neuroscienze, educazione emozionale e pedagogia viva ci offrono.

A chi è rivolto

A educatrici dell’Asilo nido, a maestre della scuola dell’infanzia, a insegnanti della scuola primaria e secondaria, a professionisti dell’educazione e a tutti coloro che vogliono arricchire il proprio bagaglio degli strumenti educativi.

Cosa imparerai

  • Ad elaborare strategie per accompagnare, accogliere e rendere collaboratrici le famiglie.
  • Ad acquisire diversi strumenti per prevenire e gestire i conflitti.
  • A gestire le difficoltà e i disagi emotivi dei bambini.
  • A costruire e gestire un circle time.
  • Ad acquisire la strategia per fare proposte multiple.
  • A creare esperienze e modalità per fare educazione emozionale con i bambini.
  • Ad elaborare strategie per migliore l’attenzione e favorire memorizzazione e apprendimento.
  • A conoscere giochi per stimolare apprendimenti curricolari.
  • La strategie dell’alleanza temporale e del rinforzo positivo per gestire i bambini che hanno comportamenti non costruttivi e collaborativi.
  • Come costruire un colloquio efficace con le famiglie.
  • A costruire l’albero delle aspettative e il quadrifoglio dei desideri per costruire un patto educativo.

Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta.

PLATONE

Educazione Emozionale

È una strategia educativa di promozione del benessere e di prevenzione del disagio attraverso lo sviluppo delle competenze emotive come una sana autostima, la regolazione emotiva, la perseveranza e la capacità di stare all’interno di un gruppo.

L’educazione emozionale è uno strumento prezioso, in particolare in questo momento storico, nel quale gran parte dei disagi che viviamo come società sono strettamente correlati a un diffuso analfabetismo emotivo.

Come costruire una lezione o un'esperienza efficace

E’ un tesoro veramente grande quello che ci stanno donando le neuroscienze. Tutte le difficoltà che un’insegnante o un genitore hanno da sempre vissuto nell’accompagnare i bambini nel processo di crescita e di conoscenza spariranno a breve.

Ora sappiamo chiaramente cosa evitare e cosa incentivare e per fortuna già diverse esperienze sparse per tutto il mondo stanno sperimentando delle pratiche efficaci. Il mondo cambia, la conoscenza si amplia e finalmente la scuola e l’educazione in generale non verrà vissuta più come un’esperienza da evitare.

Opportunità educative per risolvere i problemi ricorrenti

Negli ultimi anni sono giunte a conclusione diverse nuove ricerche in ambito neuro scientifico che costituiscono una grande opportunità per chiunque educhi.

Il cervello non è più un organo sconosciuto e adesso sappiamo cosa favorisce l’apprendimento e cosa lo ostacola. Entrando nel mondo della neuro educazione faremo abbracciare queste conoscenze con quelle fornite dalla pedagogia e dalla psicologia per costruire sentieri d’apprendimento felici ed efficaci.

Scopriremo il ruolo centrale delle emozioni, dell’arte, del movimento, come gestire il tempo, quali luoghi mettono il cervello nelle condizioni di sprigionare il suo enorme potenziale.

Un approccio sistemico e integrale all'educazione

Molto spesso l’intervento diretto sui bambini non è sufficiente per risolvere alcuni problemi, solo agendo sui sistemi intorno a loro, cominciando da quello genitoriale, possiamo essere efficaci.

Non di rado l’aspetto emotivo viene visto come secondario rispetto a quello cognitivo, in realtà l’educazione emozionale ci dice chiaramente che prendersi cura dell’integralità dell’essere umano, partendo da quello emotivo, previene situazioni di disagio e migliora il rendimento accademico.

Se ti piace, condividi...

Introduzione al corso: Benvenut@!

1
Funzionamento del corso
5 minuti
2
🔴 CONFIGURAZIONE! 🔴 Strumenti del corso: come usufruirne al meglio
5 minuti
3
Agenda della classe
5 minuti
4
[ATTIVITA’] Conosciamoci… cosa ti porta qui e che aspettative hai?
5 minuti
5
[MAPPA DELLA CLASSE] Facciamo rete, localizziamoci
5 minuti

MODULO 1

1
REPLAY Lezione del 13 APRILE 20.15 – 22-15: Principi base di educazione emozionale e Neuro educazione: un clima emotivo funzionale, il funzionamento del cervello che apprende (memoria, attenzione ed emozioni) con Paolo Mai
1 ora e 45 minuti
2
Approfondimento sulle emozioni e apprendimento: estratto libro “Neuroscienze per Educatori” di David Bueno
10 minuti
3
Estratto del libro “La gioia di Educare. La Pedagogia della Bruschetta” di Paolo Mai
5 minuti
4
Appunti condivisi dalla vostra compagna Ingrid <3
10 minuti

MODULO 2

1
REPALY Lezione del 20 APRILE 20.15-22.15: L’ambientamento e le griglie di osservazione e valutazione con Giordana Ronci
2 ore
2
Griglie osservazione e valutazione
10 minuti
3
Attività: La scuola dei tuoi sogni
5 minuti

MODULO 3

1
REPLAY Lezione del 23 APRILE 9:30 -11:30 Conoscere noi stessi per educare con efficacia: i diversi stili di accompagnamento con Jordi Mateu
2 ore
2
Power Point presentato da Jordi Mateu
10 minuti

MODULO 4

1
REPLAY Lezione del 23 APRILE 11:30 – 13:30 La gestione dei bambini “difficili” con Luca Fagiano
1 ora e 50 minuti

MODULO 5

1
REPLAY Lezione del 23 APRILE 14:30 -16:30: Una didattica efficace: le proposte multiple, il cerchio e la progettazione flessibile con Luca Fagiano
2 ore e 13 minuti

MODULO 6

1
REPLAY Lezione del 27 APRILE 20.15-22.40: Come gestire i conflitti: il contributo della pedagogia sistemica Maria Josè Vaiana
2 ore e 13 minuti
2
COMPITI PER IL WEBINAR SUI CONFLITTI
10 minuti
3
Testo di approfondimento dato da Maria Josè: Il bambino di oggi e l’autorità
10 minuti
4
Meditazione di Majo
20 minuti

Sii il primo ad aggiungere una recensione.

Accedi per lasciare una recensione
Layer 1